Fatture Vodafone dopo disdetta: come ottenere il rimborso

Contratti, Disdetta

Ti sono arrivate delle Fatture Vodafone dopo la disdetta? Non preoccuparti!

Siamo un’Associazione di consumatori e possiamo aiutarti gratuitamente a risolvere il problema; lo facciamo ogni giorno!

 

 

I tuoi diritti nella disdetta Vodafone

Effettuare la disdetta è possibile per qualsiasi ragione e l’ultima (e unica) fattura può contenere soltanto:

  • i costi di disattivazione (mediamente 30/40 €) che non devono essere superiori al costo medio della bolletta
  • la fatturazione del traffico effettuato, fino ad un massimo di 30 giorni dopo la disdetta (tempo concesso alla compagnia per fatturare).

Tuttavia, come sappiamo, i gestori non rispettano le regole e quindi anche Vodafone è solita inviare fatture dopo disdetta!

Riportiamo sotto uno dei tanti casi che abbiamo risolto brillantemente.

 

L’accaduto

Domenico ci ha raccontato:

“Vodafone ha modificato le condizioni contrattuali senza inviarmi una opportuna e anticipata comunicazione così a dicembre ho provveduto a recedere dal contratto inviando una pec. Purtroppo ho continuato a ricevere fatture da pagare e non riesco a contattare un operatore. Come potete aiutarmi?” 

 

Come siamo intervenuti

Avendo ritenuto fondata la lamentela di Domenico, abbiamo avviato tutte le attività necessarie (valutazione del caso, diffida a Vodafone per bloccare la richiesta di pagamento, azione in giudizio). Il Giudice ha così deciso di condannare la compagnia ad annullare e stornare la fattura indebitamente richiesta di €187,88.

Leggi qui l'ordinanza

R.G. n. 3927/2021

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

IL TRIBUNALE ORDINARIO DI FOGGIA

II SEZIONE CIVILE

 

[omissis]

 

P.Q.M.

definitivamente pronunciando, ai sensi dell’art. 702 ter c.p.c., sul ricorso in epigrafe, così

provvede:

a) dichiara lo scioglimento del contratto di somministrazione dei servizi di telefonia

contraddistinto dal codice cliente n. ************* con utenza telefonica n .***********

intestata al ricorrente, per intervenuto recesso contrattuale dell’utente;

b) dichiara non dovuti gli importi addebitati per il periodo successivo al 19 dicembre 2020;

c) condanna VODAFONE ITALIA S.P.A., alla restituzione, in favore del ricorrente, della

somma di € 187,88, oltre interessi dalla domanda al soddisfo;

d) condanna parte resistente alla rifusione in favore del ricorrente delle spese di lite [omissis] oltre a rimborso forfettario spese generali (15%), IVA e CAP come per legge, da distrarsi in favore dei

Difensori, [omissis] .

Si comunichi.

Foggia, 18 luglio 2022

La Giudice

Diletta Calò

 

Come possiamo aiutarti

Siamo consumatori come te e a differenza di Vodafone, siamo qui per ascoltare le tue legittime lamentele e aiutarti.

Affideremo il tuo problema ad avvocati specializzati in Telefonia, che ti aggiorneranno sull’avanzamento della pratica  (cosa che potrai fare da solo nella tua area riservata, tutte le volte che vorrai).

Grazie a noi otterrai:

  • lo storno delle somme indebitamente richieste
  • il rimborso delle bollette addebitate in modo illegittimo.

Ti offriamo assistenza legale gratuita (certificata da un documento ufficiale) senza costi per te, perché i nostri avvocati saranno pagati dalla Vodafone.

Affidandoti a noi ti sgraverai da ogni incombenza (perché pensiamo a tutto noi) e non sarai più solo a lottare contro i colossi della telefonia.

Leggi su Trustpilot  le esperienze di chi, prima di te, ha risolto il suo problema.

Ecco perché di noi ti puoi fidare.

Non ti rimane che compilare il form di contatto per essere immediatamente ricontattato da un nostro consulente esperto che prenderà in carico il tuo caso.

 

Segnala il tuo problema

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

I problemi ricorrenti dei consumatori nella disdetta Vodafone

Nonostante la legge parli chiaro, accade frequentemente che Vodafone continui ad inviare fatture o bollette (nei 14 gg, un mese dopo la disdetta o addirittura un anno dopo), perché:

  • non prende in carico la richiesta per un problema tecnico o amministrativo interno
  • non la accetta perché (secondo la compagnia) hai usato una modalità non valida.

Quando la prende in cario, però, accade che applichi alla bolletta di chiusura una serie di costi che non vanno pagati:

  • richiesta di restituzione degli sconti precedentemente applicati;
  • penali per recesso anticipato (anche “camuffati” sotto diverso nome);
  • saldo in un’unica soluzione dei dispositivi acquistati a rate, che potrai invece continuare a pagare in modo dilazionato
  • costi di gestione della richiesta, avvenuta per giusta causa (guasto o disservizio prolungato, qualità del servizio sotto lo standard contrattuale, modifica unilaterale del contratto).

In questi casi non hai di che preoccuparti, perché essendo esperti nel settore possiamo farti ottenere la giustizia e il risultato che ti spetta! Contattaci.

 

Come fare reclamo per bollette Vodafone dopo disdetta: i contatti

–Chiamare il Servizio Clienti Vodafone

Puoi contattare Vodafone chiamando i numeri:

  • 190 (clienti privati) numero gratuito per i clienti Vodafone, attivo tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 22,00 da fisso e da mobile
  • 193 per i clienti Vodafone Exclusive
  • 42323 per i clienti business
  • +393492000190 se chiami dall’estero (verrai messo in contatto con il servizio clienti Vodafone) attivo dalle 8:00 alle 22:00 ora italiana
  • +393482002323 per i clienti business se chiami dall’estero, attivo dalle 8:00 alle 22:00 ora italiana.

Questi call center sono gratuiti nei Paesi Europei, mentre sono a pagamento dal resto del mondo.

 

– Inviare una PEC a Vodafone

Possono contestare a Vodafone via PEC:

  • i clienti residenziali (utenze fisse e mobile) all’indirizzo [email protected].
  • i clienti business (utenze fisse e mobile) al medesimo indirizzo ([email protected].), in quanto il gestore, al momento, non fornisce alternative ufficiali.

La Pec è un mezzo valido per presentare una contestazione a Vodafone in quanto:

  • ha valore legale (R. 11/2/2005, n. 68)
  • è obbligatoria per tutte le società, professionisti e pubbliche amministrazioni (nella legge n. 2 del 28/01/2009)
  • permette di ricevere in tempo reale le ricevute di accettazione e consegna (a differenza della raccomandata A/R).

 

– Contestazione Vodafone per fax

Puoi fare una contestazione bolletta dopo disdetta Vodafone via FAX al numero:

  • 800 034 626.

 

– Contestare la bolletta Vodafone per Raccomandata

Se hai ricevuto una fattura dopo la disdetta a Vodafone, puoi inviare un reclamo tramite Raccomandata A/R all’ufficio reclami Vodafone presso:

  • Servizio Clienti Vodafone c/o Casella Postale 190 – 10015 IVREA o alla Casella Postale 109 – 14100 Asti

Anche in questo caso, se non dovessi ricevere risposta o quest’ultima dovesse apparirti inadeguata, potrai sempre contattarci e saremo felici di aiutarti ad ottenere la giustizia che ti viene negata.

 

Pensi di pagare una bolletta troppo cara?

Se hai sottoscritto un contratto per telefono, quasi certamente la tua bolletta è più cara di quanto accordato.

Ciò perché gli operatori del Call Center promettono condizioni vantaggiose che poi non mantengono.

L’unico modo per risolvere il problema è acquisire la registrazione telefonica: contattaci e ti aiuteremo gratuitamente a far rispettare il contratto!

 

INVIA LA TUA SEGNALAZIONE

 

I moduli Vodafone per contestare una bolletta

Scarica il nostro reclamo Vodafone e – seguendo le istruzioni che trovi all’interno – invialo agli indirizzi riportati di seguito.

Modulo reclamo Vodafone in Word

Modulo reclamo Vodafone in PDF

 

Antitrust e tutela dei consumatori

Ricevere delle bollette dopo aver fatto la disdetta del contratto non è solo un errore della compagnia telefonica, ma un vero e proprio comportamento illecito.

Ecco perché l’Autorità Antitrust ha inflitto multe per un totale di un milione di euro a quattro aziende: Telecom, Vodafone, Wind e Fastweb.

L’accusa a capo di queste società è di aver adottato comportamenti illeciti nella gestione delle disdette dei servizi di telefonia fissa e mobile.

Le sanzioni sono state così distribuite: Vodafone S.p.A. è stata multata per 400mila euro, Wind Tre S.p.A. per 300mila euro, Telecom S.p.A. per 200mila euro e Fastweb S.p.A. per 100mila euro.

 

Clicca per valutare l'articolo
[Total: 0 Average: 0]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore.

Richiedi Assistenza Gratuita

Scegli  e  clicca


Invia messaggio