Quanto dura il numero provvisorio Tim?

portabilità

Hai richiesto la portabilità e ti ritrovi con un numero provvisorio Tim oltre il tempo necessario?

E’ importante premettere che secondo l’Agcom la tua compagnia telefonica ha l’obbligo di completare la procedura entro termini ben precisi:

  • 30 giorni solari per la portabilità rete fissa o GNP
  •  2 giorni lavorativi (esattamente le prime ore del mattino del secondo giorno) per la linea mobile o MNP

Se quindi la tua richiesta risulta in lavorazione da un tempo più lungo è lecito, dunque, chiederti dopo quanto tempo potrai rientrare in possesso del tuo numero storico e in questo articolo ti spieghiamo come possiamo aiutarti a risolvere il problema.

 

I problemi causati dal ritardo della portabilità

Ogni giorno riceviamo numerose segnalazioni da parte di utenti che stanno subendo non solo notevoli ritardi nell’esecuzione della procedura ma anche disagi ulteriori, quali:

  • l’assegnazione di un numero provvisorio Tim che dovrebbe garantire la continuità del servizio per sole 48h ma di fatto impedisce di ricevere chiamate al numero storico per un tempo più lungo di quello previsto
  • la comunicazione di portabilità non andata a buon fine (c.d. mancata portabilità o portabilità non avvenuta)
  • perdita del numero storico.

È bene che tu sappia che il gestore ha dei precisi obblighi contrattuali nei tuoi confronti in quanto, secondo la delibera Agcom n.33/22/CIR, deve:

  1. Completare la procedura (nei tempi stabiliti) al fine di evitare disagi al cliente
  2. Corrispondere al consumatore che ha subito il disservizio (ritardo o mancata portabilità) un indennizzo automatico –senza neanche farne richiesta– per ogni giorno di ritardo nella procedura.

Di fronte a questa inefficienza non ti resta, dunque, che contestare al tuo gestore la violazione degli obblighi contrattuali e reclamare il tuo diritto ad un equo indennizzo!

Purtroppo, nella realtà, la compagnia telefonica non accoglie le richieste di tanti consumatori arrabbiati come te e addirittura, in molti casi, non risponde neppure…

 

Con noi risolvi il tuo problema

Reclami Telefonia è il team di Unione dei Consumatori, formato da consulenti e legali specializzati nella risoluzione di problemi come il tuo.

Grazie alla nostra esperienza pluriennale ti daremo le informazioni necessarie a fugare ogni tuo dubbio e ti indicheremo il percorso da seguire per ottenere ciò che ti spetta di diritto.

Non devi fare altro che metterti in contatto con noi!

 

Come ti supportiamo

Per prima cosa attiveremo un procedimento d’urgenza per  farti recuperare il tuo numero storico e corrisponderti l’indennizzo economico che ti spetta.

Inviata la tua segnalazione:

un nostro consulente esperto ti ricontatterà per prendere in carico il tuo caso e valutarlo
studieremo tutti i documenti pertinenti all’istanza e avvieremo la pratica (tenendoti costantemente aggiornato) 
obbligheremo Tim a completare la portabilità (se necessario facendo intervenire i nostri avvocati)

La nostra assistenza, compresa quella legale, è per te sempre gratuita (perché le spese saranno interamente a carico del Gestore): leggi qui in anteprima il documento ufficiale che lo certifica.

Non ci credi? Possiamo provarti ciò che promettiamo: guarda i risultati che otteniamo ogni giorno.

 

Reclama con noi

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

Come richiedere un indennizzo?

La procedura di portabilità deve concludersi entro i termini ti abbiamo riportato sopra.

Se la compagnia telefonica non provvede, è tenuta a corrisponderti un indennizzo automatico (come stabilito nella sua stessa Carta dei Servizi):

  • €2,50 per ogni giorno lavorativo di ritardo fino ad un massimo di €50, per la portabilità mobile
  • €7,80 per ogni giorno lavorativo di ritardo, fino a un massimo di € 50.

Inoltre, se la migrazione della tua linea telefonica subisce un ritardo o viene rifiutata, hai diritto a un indennizzo, come stabilito nella delibera Agcom n. 147/11/CIR, successivamente aggiornata nel 2018 dalla n.347/18.

Se Tim non ti ha corrisposto questi indennizzi, ci pensiamo noi a farteli ottenere!

 

OTTIENI IL TUO INDENNIZZO

 

Ritardo portabilità Tim e rifiuto portabilità: cosa fare se non avviene la migrazione?

Accade frequentemente che la portabilità Tim non si concluda nel modo sperato, che subisca pericolosi ritardi o che venga rifiutata con delle scuse, come per esempio:

  • assenza o errori del dato ICCD, del codice fiscale o partita Iva necessario
  • incongruenza tra ICCD E MSISDN
  • MSISDN non appartenente al donating
  • precedente richiesta ricevuta da altro recipient diverso dal donating
  • superamento del limite di capacità evasiva.

Se ti trovi di fronte a un rifiuto o a un ritardo nella portabilità Tim, ti suggeriamo di metterti in contatto con noi senza indugi, al fine di evitare la possibilità di perdere il tuo numero di telefono, non risolvere il problema o non ricevere l’indennizzo che ti spetta.

 

Ritardo portabilità Tim o perdita del numero di telefono: il risarcimento danni

Sei un’azienda e, a causa dei problemi portabilità Tim business, ti è impossibile lavorare? Hai perso il numero di telefono e i tuoi clienti non riescono a contattarti?

Hai diritto al risarcimento danni da parte della compagnia. Contattaci subito e ti aiuteremo a provare il danno e ad essere risarcito!

 

 

Clicca per valutare l'articolo
[Total: 1 Average: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore.

Richiedi Assistenza Gratuita

Scegli  e  clicca


Invia messaggio