Come ottenere il rimborso Tim 28 giorni

Rimborsi e indennizzi

Se hai ricevuto fatturazioni errate o non dovute da Tim, sappi che hai diritto al rimborso a 28 giorni.

In questo articolo scoprirai a quanto ammonta l’importo a te dovuto e come richiedere il rimborso fatturazione 28 giorni Tim.

Il Gestore sta cercando di eludere i tuoi diritti? Siamo qui per aiutarti a far valere le tue ragioni!

 

 

Cos’è il rimborso Tim a 28 giorni?

Nel 2017, le compagnie telefoniche hanno modificato unilateralmente le modalità di fatturazione (senza il consenso dei propri clienti), emettendo fatture ogni 28 giorni anziché ogni 30, ottenendo così un vantaggio economico

L’Agcom, con la delibera n.269/18/CONS, ha garantito il diritto al rimborso per la fatturazione a 28 giorni, il rinnovo delle offerte e delle fatturazioni mensili e la fatturazione non inferiore a 4 settimane per la rete mobile.

 

– Chi può richiederlo?

Il rimborso Tim 28 giorni dovrebbe essere automatico e secondo l’Agcom, ne hanno diritto tutti coloro che hanno subìto questa pratica ingiusta da aprile 2017 fino all’intervento delle autorità.

Allora, a quanto ammonta il rimborso? Generalmente equivale a due mensilità.

Se sei un vecchio cliente e Tim non ti ha ancora rimborsato, non esitare a contattarci per ottenere ciò che ti spetta!

 

Nota bene

È possibile che tu abbia chiesto il rimborso Tim ma che la compagnia ti abbia riconosciuto soltanto una mensilità. Se ti trovi in questa situazione, contattaci per ricevere la differenza!

 

Come ti aiutiamo nel rimborso della fatturazione a 28 giorni

Noi di Reclami Telefonia, blog di Unione dei Consumatori, siamo specializzati nella risoluzione dei problemi legati alla telefonia.

Il servizio che ti offriamo è totalmente gratuito (leggi qui il documento che lo certifica) e questo non perché i nostri avvocati lavorino gratis, ma perché li faremo pagare a Tim e non a te, consumatore come noi!

Non ci credi? Lo abbiamo già fatto per tantissimi altri prima di te: leggi le esperienze degli altri utenti.

 

Segnala il tuo problema

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

Come Richiedere il Rimborso a Tim?

Puoi richiedere il rimborso Tim attraverso diverse modalità:

  • contattando il servizio clienti rete fissa al numero 187 o il servizio clienti aziendale al 800 191 101
  • presentando la richiesta nell’area MyTim del portale dedicato
  • inviando una raccomandata A/R all’indirizzo: Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino – Roma.

Inoltre, puoi mandare un’e-mail con PEC all’indirizzo: [email protected].

Noi ti consigliamo l’invio di una pec o raccomandata A/R per avere una prova in caso di contenzioso.

 

INVIA LA TUA SEGNALAZIONE

 

Cosa scrivere nella richiesta?

Nella tua richiesta di rimborso fatturazione 28 giorni Tim è importante che tu inserisca la delibera di riferimento.

Puoi usare questa formula: “Come stabilito dalla delibera Agcom 269/18/CONS e dalla sentenza di ottobre 2021 del Tribunale di Milano, chiedo il rimborso dell’importo relativo ai giorni erosi con la fatturazione a 28 giorni nel periodo decorrente dall’aprile 2017 fino al ripristino della fatturazione mensile”.

Puoi scaricare e utilizzare il nostro modulo per richiesta rimborso Tim pdf o word

Modulo reclamo Tim in Word

Modulo reclamo Tim in PDF.

Hai difficoltà nel compilarlo? Siamo qui per aiutarti gratuitamente!

 

INVIA LA TUA SEGNALAZIONE

 

Rimborso Tim vs Servizi extra

Per evitare di rimborsare i propri clienti Tim ha attuato la strategia di offrire servizi extra, in cambio del rimborso Tim 28 giorni dovuto.

Servizi che dovrebbero scadere all’offerta e che, ovviamente, diventeranno a pagamento se vorremo continuare a fruirne.

Chi decide di accettare i servizi “gratuiti” può scegliere tra diverse opzioni:

  • TIM Vision, la TV on demand di TIM che mette a disposizione del cliente diversi contenuti (film, serie tv, programmi per bambini o sportivi)
  • Chi è, servizio che permette di visualizzare il numero delle chiamante in entrata sul display del telefono di casa
  • Extra Voice, che permette di ottenere chiamate illimitate verso tutti i numeri sia fissi che mobile
  • Voce internazionale, per ottenere le chiamate illimitate verso i telefoni fissi di Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale
  • Max Speed, servizio che comporta un aumento della velocità della propria connessione da 30 Mbps fino a 100 Mbps.

Per ottenere un servizio extra, in alternativa al rimborso, puoi entrare nella tua area riservata MyTIM e cliccare su “Rimborso 28 giorni”.

 

Attenzione

Se scegli di ricevere un servizio extra al posto del rimborso non potrai più richiedere la restituzione dei giorni erosi, in quanto l’attivazione gratuita del servizio extra di per sé sostituisce il rimborso.

 

Sentenza del CdS n. 879 del 2020 sulla fatturazione a 28 giorni

Nel febbraio del 2020, dopo il susseguirsi di delibere da parte dell’AGCOM, ricorsi e multe dell’Antitrust, il nodo del problema viene definitivamente sciolto dal Consiglio di Stato.

La sentenza n.879 del 2020 ha chiarito una volta per tutte che:

  • il rimborso delle bollette a 28 giorni debba avvenire in modo automaticoe non dietro richiesta dell’utente
  • la fatturazione deve avere cadenza mensile.

Ancora oggi, nonostante i ripetuti interventi, circa il 90% degli utenti lamenta di non aver ricevuto il rimborso o averlo ricevuto in maniera parziale…

Se sei fra questi, contattaci subito!

Clicca per valutare l'articolo
[Total: 2 Average: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore.

Richiedi Assistenza Gratuita

Scegli  e  clicca


Invia messaggio