Tim non risponde ai reclami: cosa fare

Reclami

Hai inviato un reclamo Tim per risolvere un disservizio o per contestare un addebito non dovuto e non hai ricevuto risposta?

Sei nel posto giusto perché siamo il blog di Unione dei Consumatori, specializzato nel dare assistenza gratuita a tutti coloro che hanno bisogno di sapere cosa fare se Tim non risponde al reclamo e non risolve il loro problema

 

I diritti negati dei consumatori

Se devi segnalare un malfunzionamento della tua linea fissa o internet oppure contestare una fattura Tim il primo passo da fare è sicuramente quello di inviare un reclamo a Tim tramite PEC, mail o utilizzando il modulo reclami Tim (che trovi di seguito).

Tanti clienti come te però, ci segnalano che Tim non risponde ai reclami via PEC e nonostante le ripetute segnalazioni continua a ignorarle e ad inviare fatture spropositate!

In difesa dei consumatori è nostro dovere informarti che il buon esito del reclamo dipende anche dalla correttezza ed esaustività delle informazioni inserite.

Ma non solo…

secondo quanto indicato nella Carta dei servizi Tim:

  • Il gestore ha l’obbligo di rispondere al reclamo entro 30 giorni.
  • In caso di mancata risposta al reclamo entro i termini previsti, Tim deve corrisponderti un indennizzo economico.

L’autorità garante nel settore delle telecomunicazioni (Agcom) con la Delibera n. 347/2018 ha infatti fissato gli indennizzi automatici a carico delle compagnie telefoniche nel caso di disservizi prolungati e anche per il caso di mancata risposta ai reclami.

 

Come ti aiutiamo

L’importanza di corrispondere un indennizzo in caso di mancata risposta al reclamo non sta tanto nel ristoro economico, quanto, piuttosto, nell’obiettivo che persegue: tutelare il consumatore.

Se quindi il tuo problema è rimasto irrisolto e non riesci a contattare l’operatore, oppure vuoi assistenza in caso di mancata risposta ai reclami affidati a Reclami Telefonia.

Ti invitiamo a contattarci senza alcun impegno: ascolteremo le tue richieste e, se necessario, acquisiremo i documenti in tuo possesso per studiare la tua pratica e interverremo per far valere i tuoi diritti.

Con il nostro supporto, otterrai:

  • la risoluzione veloce del disservizio in atto (attraverso una procedura di urgenza)
  • l’indennizzo per il disagio subìto
  • lo storno e i rimborsi dovuti, in caso di errore di fatturazione.

E non solo: tutto questo senza alcun costo!

La nostra assistenza, compresa quella legale, è per te sempre gratuita (perché le spese saranno interamente a carico del Gestore): leggi qui in anteprima il documento ufficiale che lo certifica e che ti invieremo nel momento in cui ti assisteremo.

Ricevuta la tua segnalazione:

un nostro consulente esperto ti ricontatterà per prendere in carico il tuo caso e valutarlo
studieremo tutti i documenti pertinenti all’istanza e avvieremo la pratica (tenendoti costantemente aggiornato)
obbligheremo Tim a risolverti il disservizio e corrisponderti un indennizzo (se necessario facendo intervenire i nostri avvocati)

Tutto ciò online e senza pensieri!

Di noi ti puoi fidare, perché possiamo provare ciò che promettiamo!

 

Reclama con noi

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un operatore in carne ed ossa ti ricontatterà per ascoltarti

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Un avvocato specializzato in telefonia si occuperà gratuitamente del tuo caso

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Risolverai il problema da casa, grazie alla nostra assistenza online

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa privacy ai sensi e per gli effetti art.7 e ss. e art.13 del Reg.(UE)2016/679

 

Un caso risolto con successo

Guarda come abbiamo risolto il caso di Gaspare che ha espresso la sua soddisfazione lasciando la testimonianza su TrustPilot (e che puoi verificare qui):


Tim Spa, dopo 8mesi dalla pec di disdetta della linea telefonica fissa, continuava ad inviare fatture.

“Dopo la disdetta di un utenza telefonica, per decesso del titolare,fatta, prima al 187 e poi per pec, la tim Spa continuava per 8 mesi ad inviare le fatture. Malgrado le mie continue segnalazioni al 187e le promesse degli operatori di risolvere il disguido, la tim non provvedeva ad staccare la linea telefonica e neanche a sospendere la fatturazione . Dopo 8 mesi con mia sorpresa arrivava una comunicazione da parte di una società di recupero crediti incaricata dalla tim. Contattavo telefonicamente la società di recupero crediti, e tim, facendo le mie rimostranze. Avendo memorizzato il mio numero telefonico,la societa di recupero crediti iniziava a tempestarmi di telefonate. Ogni 2 giorni, e poi settimanalmente,minacciavano di adire le vie legali. Stanco delle minacce ,mi rivolsi all unione consumatori. Grazie all intervento di mediazione dell avvocato Valentina Fortunato, la tim ha riconosciuto che somme richieste nelle fatture non erano dovute ed operava lo storno!….Sono veramente grato all unione consumatori e all’ avvocato Valentina Fortunato per l’assistenza ed aver risolto l’incredibile problema creato dalla tim Spa -Gaspare Barbera”

 

Per inoltrare il reclamo scritto all’operatore puoi servirti del nostro modulo precompilato.

Anche in questo caso, se non dovessi ricevere risposta o quest’ultima dovesse apparirti inadeguata, potrai sempre contattarci e saremo felici di aiutarti ad ottenere la giustizia che ti viene negata.

 

Come inviare un reclamo scritto a Tim

Scarica il nostro reclamo e – seguendo le istruzioni che trovi all’interno – invialo al gestore.

Modulo reclamo Tim in Word

Modulo reclamo Tim in PDF

Puoi inviarlo tramite PEC a [email protected] oppure per fax ai numeri:

  • 800000187(privati / linea fissa),
  • 800600119(privati / linea mobile),
  • 800000191(clienti business).

Inoltre, puoi inviare una raccomandata A/R all’Ufficio reclami Tim – Telecom all’indirizzo:

  • Telecom Italia S.p.A – Servizio Assistenza Clienti – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (RM) (privati / linea fissa)
  • Tim Servizio Clienti – Casella Postale 555 – 00054 Fiumicino (RM) (privati / linea mobile)
  • Telecom Italia S.p.A – Servizio Clienti Business – Casella Postale 456 – 00054 Fiumicino (RM) (clienti business).

Questa modalità permette di avere certezza della data di invio e di ricostruire i fatti.

 

Indennizzi per mancata risposta al reclamo Tim Telecom

Dopo l’invio del reclamo scritto, Tim Telecom dovrà rispondere entro 30 giorni dalla ricezione come stabilito dall’AgCom (delibera n. 347/2018).

In caso di mancata risposta hai diritto a un indennizzo di euro 5,16 per ogni 5 giorni lavorativi di ritardo, fino al tetto massimo di euro 180,76.

Se Tim non ti ha corrisposto l’indennizzo che ti spetta, rivolgiti a noi !

 

OTTIENI IL TUO INDENNIZZO

 

Gli indennizzi automatici Tim

Disservizio Fisso Mobile
Irregolare funzionamento dei servizi base 5,00 € al giorno (max 100 €) 10 € forfettario
Ritardo nel Trasloco del servizio 7,80 € al giorno
Malfunzionamento del servizio (irregolarità o discontinuità) 1,50 € al giorno (max 10 gg) 10 euro (forfettari)
Disservizi nelle procedure di passaggio tra operatori 1,50 € giorno
Ritardo nell’attivazione del Servizio accessorio 0,50 € giorno (max 30 €) 0,50 € giorno (max 30 €)
Ritardo nell’attivazione del Servizio gratuito 0,50 € giorno (max 15 €) 2,50 € al giorno (max 15 €)
Attivazione di profili tariffari non richiesti 1 € giorno (max 50 €) 1 € giorno (max 50 €)
Perdita del numero telefonico 30 € per ogni anno di utilizzo (max 300€) 30 € per ogni anno di utilizzo (max 300€)
Omessa o errata pubblicazione negli elenchi telefonici Nel caso di errore: 37,08€
Nel caso di omissione: 74,16€
Nel caso di errore: 37,08€
Nel caso di omissione: 74,16€
Ritardo / Mancata risposta al Reclamo (oltre 30 gg) 5,16 € per ogni 5 giorni di ritardo (max 180,86 €) 1 € per ogni giorno di ritardo (max 60 €)

 

 

Clicca per valutare l'articolo
[Total: 1 Average: 5]
Condividi con:

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore.

Richiedi Assistenza Gratuita

Scegli  e  clicca


Invia messaggio